La progettazione dell’affidabilità, a cui ci si riferisce solamente come DfR (design for reliability) è un processo finalizzato ad assicurare che un prodotto o un sistema svolga la propria specifica funzione per tutto il proprio ciclo atteso di vita, all’interno dell’ambiente di utilizzo da parte del cliente finale. Il DfR si situa nella fase di progettazione precedente alla prototipazione ed è spesso parte di una più ampia strategia di Design for excellence (DfX).

La complessità delle tecnologie contemporanee rende il Dfr ancora più importante – e redditizio – di qualche anno fa per almeno quattro ragioni:

  1. Differenziazione del prodotto: mentre la tecnologia elettronica raggiunte la propria maturità su molti livelli, vi sono meno opportunità di presentare nuovi prodotti se non attraverso la competizione su valori come il prezzo e le performance;
  2. Assicurazione di affidabilità: circuiti complessi, alimentazione sofisticata, nuove tecnologie e componenti e meno parti robuste rendono sempre più difficile assicurare l’affidabilità;
  3. Controllo dei costi: il 70% del budget di progetto è solitamente allocato sulla progettazione
  4. Mantenimento dei margini: i prodotti arrivano prima sul mercato, prevenendo la perdita di market share e l’erosione delle vendite da parte di concorrenti.

Design of ALT Test

Questa gamma di prove si prefigge lo scopo di indagare uno dei possibili modi di guasto cui sono sottoposti nel corso della loro vita gli apparecchi per la misura dell’energia elettrica.

In particolare, si va a determinare la vita del prodotto con riferimento all’applicazione o meno di differenti tipologie di conformal coating mediante test di vita accelerata, volti ad accelerare il fenomeno della migrazione delle metallizzazioni che si manifesta sulle pcb – tra le principali cause di guasto dei dispositivi elettronici installati in condizioni ambientali critiche.

I fattori acceleranti presi in considerazione sono quelli tipici dei cosiddetti test THB (Temperature Humidity Bias).

 

MATE offre ai propri clienti la progettazione di prove di affidabilità ad hoc attraverso i seguenti passaggi:
  • Riconoscimento dei fattori ambientali e dell’attesa di vita dell’oggetto;
  • Caratteristiche di vita da controllare;
  • Definizione di un modello di stress;
  • Definizione del modello di fiducia;
  • Implementazione DOE (design of experiment);
  • Progettazione della prova;
  • Progettazione del banco prova;
  • Produzione e assemblaggio del banco prova;
  • Esecuzione del test;
  • Descrizione delle caratteristiche di vita del prodotto.

La procedura per stimare dei parametri e delle condizioni ottimali di test è basato sul principio della correlazione ottimale tra i risultati del test e gli sforzi reali a cui è sottoposto il prodotto durante il suo ciclo di vita.

 

MATE rende disponibile al suo cliente la progettazione di test di affidabilità dedicati attraverso questa procedura:
  • Misurazione in situ per determinare i fattori ambientali;
  • Caratteristiche di vita da controllare;
  • Definizione di un modello di sollecitazioni;
  • Definizione del livello di affidabilità;
  • Fatigue damage spectrum (FDS);
  • Progettazione banco prova.